Vitigni di Calabria
NERO D'AVOLA (CALABRESE)


vitigno Nero d'Avola Sinonimo. Nero d'Avola (Calabrese N.)

 

Inserito nel Registro Nazionale delle Varietà di Vite con il nome di Calabrese, è uno dei principali vitigni siciliani, presente in Calabria sporadicamente, con particolare concentrazione sulla costa ionica nel territorio della dop Bivongi. È un vitigno a maturazione media (nella seconda decade di settembre).

 

Come si presenta in vigna. Il grappolo a maturità ha dimensioni medie, è piuttosto lungo, di forma conica, spargolo e con peduncolo lungo, di colore verde. L’acino è di dimensioni da medio a medio-piccolo, ellissoidale. La buccia è di piuttosto sottile, non molto pruinosa, il colore è nero. La polpa ha media consistenza, sapore gradevole, speziato, dolce ma con giusta acidità.

 

Attitudini per la viticoltura. Il Nero predilige forme di allevamento poco espanse come l’alberello e il cordone speronato orizzontale, è particolarmente sensibile alla peronospora e alla muffa.


Impiego. Le uve vengono usate solo per la vinificazione, in purezza o in uvaggio.

 

Vino. Profumato, con buona colorazione, sapido, corposo, è mediamente tannico.

 

Fonte bibliografica: Schneider et al. (2008) Schede ampelografiche in
«Il Gaglioppo e i suoi fratelli. I vitigni autoctoni calabresi». Ed. Tecniche nuove

ALTRO DA SCOPRIRE
VINI
PALIKOS
PALIZZI
TERRITORIO
REGGIO CALABRIA